martedì 24 settembre 2019

Un viaggio in terre lontane senza spostarsi da Napoli: torna lo Shisha con tante novità






Un viaggio in un mondo lontano, fra i sapori e i profumi dell’Oriente: questo è lo Shisha, il locale stile mediorentale nato nel 2005 a Napoli, zona Chiaia, che si presenta oggi in una veste rinnovata ma sempre con atmosfere arabesque. Da giovedì 26 settembre infatti riapre con una grande festa in via del Parco Margherita per regalare un’esperienza unica in stile Mille e una notte.
Anche i napoletani potranno così catapultarsi in terre lontane senza allontanarsi troppo di casa: l’odore dell’incenso, il profumo delle spezie, veli, cuscini e tappeti colorati immergeranno i visitatori nel fascino di culture e realtà ben diverse dalle nostre.
 L’unico vero narghilè bar in città ispirato dalla qualità dei tabacchi e dalla vastità dei gusti a disposizione, offre inoltre una cucina magrebina, marocchina in particolare, e cene spettacolo con esibizioni di danza del ventre dei migliori danzatori internazionali con la direzione artistica di Pippo Papa e l’attenta organizzazione affidata a nomi esperti quali Marco Donzelli, Giuseppe Pollio, Mariano Cecere e Maurizio Capuano.
 Ma non solo: allo Shisha ampia scelta anche per il bar, dove oltre ai cocktail classici è possibile assaporare long drink a base di tè e frutta, o il tè caldo del deserto con menta fresca, ma anche un’ottima carta di vini ricercati e particolari distillati.
Cultura e tradizione araba che si fondono in una location di grande effetto pronta a regalare emozioni e a far viaggiare con la fantasia: è così che lo Shisha ha conquistato Napoli ed è pronto a sorprendere ancora con una festa che ospiterà volti noti del mondo dello spettacolo e non solo.