martedì 1 settembre 2020

Come rimettersi in forma dopo le vacanze: parla l'esperta

settembre 01, 2020




  

Si torna dalle vacanze e in Italia i contagi aumentano. Mantenersi in salute e condurre uno stile di vita sano ai tempi del Covid è d’obbligo. È per questo che abbiamo raggiunto la dottoressa Silvana Di Martino, da sempre dedita al tema del benessere e della salute. Biologa nutrizionista impegnata in più strutture nella regione Calabria, in Umbria, in Toscana e in Campania. Proprio a Casoria, Napoli, in via Leonardo Da Vinci 32 c’è il suo centro specializzato, Nutrizione&Benessere, dove mette a disposizione la sua consolidata esperienza fortificata anche da anni di ricerca universitaria.

Dottoressa Di Martino, quali cibi bisognerebbe preferire per tornare in forma? 

Il ritorno dalle vacanze e l’incontro con la bilancia è davvero traumatico, ma il consiglio che sento di dare ai lettori è quello di evitare diete lampo e fai da te e di affidarsi a professionisti del settore. Dobbiamo fare scelte consapevoli e che ci aiutano a stare meglio, per questo dopo la giusta pausa di relax bisognerà effettuare un controllo bioimpedenziometrico presso un professionista della nutrizione che valuterà in base al metabolismo calcolato come ritornare in forma. Naturalmente bisogna evitare cibi ricchi di grassi saturi e naturalmente i fritti. Da preferire frutta e verdura ricchi di sali minerali e vitamine che idratano e non appesantiscono ed è fondamentale bere almeno un litro di acqua al giorno.

Per quanto riguarda l’attività fisica?

Certamente per bruciare più calorie un po’ di movimento non guasta, quindi una passeggiata in aerobiosi di 20 minuti al giorno aiuta sia il corpo che lo spirito. Sì alla convivialità, ma gli eccessi non devono essere un’abitudine. Anche perché uno stile di vita sano non è un’opzione.

Per ulteriori approfondimenti dove possiamo trovarla?

Potete senza dubbio trovare info, ricerche e  tutti i miei contatti anche sul sito www.nutrizioneebenessere.napoli.it , per restare sempre in forma e sani.

 

domenica 23 agosto 2020

Igor Righetti, premiato con altre celebrities a Forte dei Marmi il 25 agosto

agosto 23, 2020

 Il 25 agosto dalle 19 in poi a Villa Bertelli di Forte dei Marmi. Tra i premiati Beccati, Canestrelli, Centomani, De Blanck, Giacobini, Mendez, Özpetek, Ponziani, Righetti e “Striscia la Notizia”

Foto d'archivio edizioni precedenti

Parata di stelle il 25 agosto a Villa Bertelli di Forte dei Marmi dove si svolgerà la XXIV edizione del Premio internazionale Apoxiomeno, prestigiosa manifestazione promossa dell’International Police Association (IPA) in collaborazione con l’Associazione Arte di Apoxiomeno che ogni anno regala iniziative di grande spessore culturale. 

L’idea del premio è del colonnello dei carabinieri Orazio Anania che oltre a esserne il direttore artistico presiede la delegazione Toscana dell’Ipa. Il Premio ha l’obiettivo di contribuire alla promozione e alla diffusione della cultura della legalità. Il riconoscimento anche quest’anno viene assegnato a personaggi dello sport, dello spettacolo e della cultura internazionale che, attraverso la loro attività lavorativa o professionale, hanno dato lustro alle Forze dell’ordine. Nell’ambito della manifestazione vengono consegnati anche i riconoscimenti in ricordo di Alberto Sordi direttamente dalle mani del cugino dell’attore, Igor Righetti. 

Quest’anno il prestigioso Premio dedicato a Sordi andrà allo storico programma “Striscia la Notizia” che della denuncia attraverso la satira ha fatto il suo vessillo (lo ritirerà l’autore della trasmissione Lorenzo Beccati) e al fotografo della star Alessandro Canestrelli, erede (anche del nome) e co-fondatore assieme al padre, fotografo di scena anche di tanti film di Alberto Sordi, del più grande archivio fotografico italiano “Reporters Associati & Archivi”. 

Foto d'archivio edizioni precedenti

La kermesse di quest’anno è cominciata il 5 agosto con il taglio del nastro della prima grande mostra “Alberto Sordi fuori dal set” allestita a Villa Bertelli (visitabile con ingresso libero fino al 5 settembre) per celebrare il centenario della sua nascita con ben 40 immagini emozionanti e inedite dell’Alberto nazionale mai visto prima, fuori dal set, nelle pause di realizzazione dei film e in scatti personali ideata e curata dal giornalista e conduttore radiotelevisivo Rai Igor Righetti, cugino del grande attore. Nella stessa serata, Righetti ha presentato l’evento-spettacolo “Alberto Sordi segreto” tratto dal suo omonimo libro pubblicato da Rubbettino editore con la prefazione di Gianni Canova, il primo volume che racconta la vita dell’attore fuori dal set. 

Per l’occasione, la contessa Patrizia de Blanck ha ricevuto il Premio internazionale Apoxiomeno nella categoria cultura della legalità. Il 18 agosto, sempre a Villa Bertelli, si è ricordato il regista romagnolo Federico Fellini, nato cento anni fa. Ѐ stata l’occasione per discutere sul “Fellini Metafisico” con gli scrittori Monica Vincenzi Luigi Casa e il professor Ugo Di Tullio


La cerimonia di consegna dei Premi Apoxiomeno si terrà il 25 agosto: alle 19 si svolgerà il red carpet dei premiati e degli ospiti; a seguire la visita guidata con il curatore Igor Righetti alla mostra su Alberto Sordi. Seguirà l’introduzione al Premio da parte del presidente dell’Ipa Toscana, Orazio Anania. Alle 21 conversazione tra Agnese Pini, direttrice de “La Nazione”, e Ugo Di Tullio, docente di Cinema all’università di Pisa su “Cinema e informazione nella costruzione dell’identità culturale”.  Grazie al coinvolgimento di Devis Paganelli, i momenti più importanti di questo ormai importante award, saranno diffusi un un reportage dedicato all'interno della trasmissione Star Television in onda sui canali SKY.

Quindi sarà la volta della consegna del premio speciale della giuria al regista Ferzan Özpetek (il quale parteciperà in streaming) per "Napoli Velata" e “Una giornata perfetta”. Prima dell’inizio della cerimonia di premiazione saranno presentati in anteprima nazionale i trailer dei film “Resilienza” di Antonio Centomani che sarà presente con Maria Guerriero, e “Selfiemania” di Elisabetta Pellini, a cui saranno consegnati i riconoscimenti speciali. Con la conduzione di Francesco Anania e Selene Lungarella, che canterà la sigla iniziale “Nella fantasia” in memoria del compianto compositore italiano Ennio Morricone, sarà poi la volta dei premiati: Silvana Giacobini (categoria giornalismo); Lorenzo Beccati (letteratura); Igor Righetti (letteratura biografie) per “Alberto Sordi segreto”, primo libro che racconta la vita privata del suo illustre cugino attore; Sebastiano Vitale, in arte RevMan (agente rapper della Polizia di Stato) e Luca Napolitano, in arte Napo (musica) il cui videoclip della sua canzone “Supereroe” ha superato i due milioni di visualizzazioni su YouTube; Susanna Loriga (sociale); la Miss Italia Denny Mendez (cinema internazionale); il segretario generale dell’International Police Association, ufficiale della Polizia tedesca di Gӧteeborg Mery Britt-Ronnebro (polizia internazionale); Valerio Mainardi, in arte Mago Valery (arte); Elisabetta Pellini (cinema e televisione). 

Ulteriori riconoscimenti andranno all’attrice Antonella Ponziani, ultima musa di Federico Fellini, protagonista del film “L’intervista”; alla regista Carlotta Bolognini, memoria storica del cinema italiano ereditato dal padre Manolo e dallo zio Mauro. Durante la serata il pubblico potrà apprezzare le magie del Mago Valery, le danze di Angelica Anania e le canzoni di Napo, RevMan, Riccardo Gori (appena uscito con il singolo “Sarà così per sempre”) e Samuele Socci il quale assieme a Igor Righetti ha scritto e interpretato la prima canzone dedicata ad Alberto Sordi, “Alberto nostro”

Quest’anno, a causa del Covid-19, le presenze di artisti internazionali sono state sospese. L’organizzazione conta di replicare quest’inverno con alcuni personaggi di fama mondiale che hanno già dato il proprio assenso. L’“Apoxiomeno Award”, così lo traducono gli anglosassoni perché il premio è molto conosciuto e ambito nelle produzioni cinematografiche e televisive internazionali e di Hollywood, è dedicato alle arti performative del cinema, televisione, musica, letteratura, arte e sport in divisa”. 

Spiega Orazio Anania: “Ci sono linguaggi cinematografici, televisivi, letterari e giornalistici che rincorrono l’autenticità, che costruiscono la loro forza sulla finzione e sulla costruzione della realtà. Lo scripted reality, invece, si ispira alla realtà - “based on true story” dicono gli anglosassoni nel definire il genere - per costruire una gabbia di finzione da cui prende vita il racconto. L’Apoxiomeno è questo: il punto d’incontro tra la vita reale e la finzione. Tra il tutore dell’ordine che tutti i giorni affronta le difficoltà del mestiere e il genere poliziesco, noir, giallo che questa vita la vuole raccontare con la spettacolarizzazione necessaria. Il Premio che da 24 anni porto avanti è di grande attualità, soprattutto in questo momento storico. La partecipazione di alte cariche delle Forze dell’ordine e di star internazionali dimostrano che il tema è molto sentito e di grande contemporaneità. La nostra associazione ha oramai consolidato rapporti diplomatici e culturali con tutte le polizie del mondo. Il nostro premio è secondo solo al Festival del cinema poliziesco di Liegi che organizzano in memoria di Georges Simenon, autore del commissario Maigret”

I premi (una scultura realizzata in argento dall'azienda orafa aretina Aurart di Massimo Palombo su disegno di Carlo Badii e Giuseppe Raffa) rappresentano l’atleta greco che si deterge con lo strigile (apoxyomenos). Per quanto riguarda il riconoscimento dedicato ad Alberto Sordi è rappresentato da un bassorilievo raffigurante il vigile Celletti interpretato dal grande attore.

venerdì 21 agosto 2020

Ssc Napoli, a Castel di Sangro il convegno sulla corretta alimentazione con Gattuso e De Laurentiis

agosto 21, 2020


Manca poco per l'inizio ufficiale della nuova stagione per il Napoli. Previsto lunedì infatti l'arrivo della squadra a Castel di Sangro per il ritiro che durerà fino al 4 settembre. Durante questo periodo però non si parlerà solo di calcio nell'ambiente Napoli, ma il club ha organizzato un incontro con i tifosi sul tema dell'alimentazione. Giovedì 27 alle ore 15 si terrà infatti un convegno presso il Palazzetto dello Sport di Castel di Sangro, dal titolo “Alimentarsi bene, per amarsi, vivere meglio e soprattutto più a lungo”. Questo il comunicato della SSC Napoli:


Un forum sulle buone abitudini alimentari, nello sport come nella vita quotidiana, al quale parteciperà il Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis insieme al tecnico azzurro Rino Gattuso.

Saranno presenti anche il difensore del Napoli Kostas Manolas e il Medico Sociale azzurro Dott. Raffaele Canonico.

Il Forum sarà arricchito dall’intervento del Professor Camillo Ricordi, Direttore per la Ricerca sul diabete e del Centro trapianti cellulari dell’Università di Miami e uno dei massimi esponenti mondiali in materia di Nutrizione, Diabete e malattie croniche, che sarà in collegamento diretto da Miami

Tra gli ospiti anche Maurizio Cortese, Consulente gastronomico, e Alfonso Iaccarino Chef e Ambasciatore della dieta mediterranea del mondo.

Modererà il dibattito Nicola Lombardo, Direttore dell’Area Comunicazione del Napoli.

venerdì 31 luglio 2020

Ross, dallo spettacolo all'amore per il Napoli: "Io e Gigi ripartiamo con 'Non è da noi'"

luglio 31, 2020

Rosario Morra, in arte Ross è intervenuto ai microfoni di Radio Amore nel corso della trasmissione condotta da Lello Delgro e Delia Paciello raccontando una delle sue più grandi passioni oltre quella per l’arte: “Sono un grande tifoso del Napoli, vivo alla Loggetta e confesso che soffro quando il Napoli gioca in casa e non sono allo stadio perchè vedendo le partite su Sky so con un po’ di anticipo quando arriva il gol, visto che sento chiaramente il boato del San Paolo prima che l’azione venga trasmessa in televisione. Sono contento del cammino fatto dalla squadra con Gattuso, ma sento troppi attacchi verso Ancelotti che a mio parere non era responsabile della crisi dello spogliatoio. Ma è facile trovare un capro espiatorio quando le cose vanno male e salire sul carro del vincitore quando vanno bene”, ha dichiarato il noto attore. reduce da grandi successi televisivi che lo hanno visto protagonista insieme al Gigi sulle reti Rai Mediaset,

In un periodo molto particolare in cui il Coronavirus ha fermato tantissime attività, anche il mondo dello spettacolo soffre, probabilmente più di alter categorie: “Io e Gigi siamo dei fortunate, ma ricordatevi che il mondo dello spettacolo, delle televisioni  del teatro non è fatto solo dagli attori ma anche di tante persone che lavorano dietro le quinte che sono molto più colpiti e che spesso vengono dimenticati. Noi siamo vicini a tutti I collaboratori del mondo dello spettacolo, è certamente un periodo non facile. Noi artisti sicuramente soffriamo l’assenza del pubblico e riprendere il teatro con pochi spettatori fa male all’anima per chi fa il nostro mestiere. Si vive in un periodo di incertezza, anche per quanto riguarda i progetti televisivi. Si guarda giorno per giorno e tante attività sono in pausa da tanto. Mi auguro di uscire presto da questo triste momento”.

Tuttavia il duo non si è perso d'animo e ha lavorato per realizzare una simpatica idea per sul web: “Non è da noi”, un format in cui vari personaggi si mettono alla prova in campi che non sono quelli usuali, sulla solita linea gioviale, ricca di divertimento che da sempre caratterizza la coppia artistica.

Guardando nuovamente invece a ciò che accade del calcio la richiesta di De Laurentiis di giocare anche le gare del Napoli in Champions in un territorio neutro per evitare il Camp Nou vicino a tanti focolai di Covid trova appoggio fra le idee di Ross: “Sarebbe sicuro una scelta matura e consapevole a tutela della salute della squadra ma anche un simbolo di rispetto. Non posso che augurarmi che I contagi siano sempre limitati nella nostra terra… e che il Napoli faccia un percorso sorprendente nell’Europa che conta”.

martedì 21 luglio 2020

Gino Fastidio e il duetto social con Fiorella Mannoia: "Tutti apprezzano la musica trock"

luglio 21, 2020


Poco tempo fa ha annunciato la sua intenzione di vincere il Festival di Sanremo lanciando un chiaro messaggio ad Amadeus, poi la sfida al grande Vasco Rossi, Ora Gino Fastidio, dopo l'enorme successo del suo primo singolo Gina va che sta spopolando sulle piattaforme web si prepara a lanciare sempre più la sua figura da trock star. A seguirlo e a complimentarsi con lui per i nuovi progetti in campo musicale infatti anche grandi nomi di colleghi del mondo dello spettacolo e non solo: da Nino D’Angelo a Marco Masini, che hanno lasciato attestati di stima anche sui suoi profili social. Fino a Fiorella Mannoia e a Laura Pausini, che su Tik Tok hanno preso spunto da altri successi dell’artista napoletano per i loro post.



“Sono contento di aver catturato l’attenzione di tanti colleghi e artisti. Fiorella mi ha fatto emozionare quando ho visto che ha usato un mio pezzo, Cucciolone, nelle sue storie. È un gesto che ho apprezzato. Ma non avevo dubbi sul fatto che tanta gente si interessasse alle mie canzoni, so che la musica trock è destinata a spopolare ed essere il precursore di questo nuovo genere musicale mi riempie d’orgoglio”, ha fatto sapere il cantautore tornato alle origini dopo l’importante percorso nel mondo della comicità.

Super amato dal popolo del web, ora Gino Fastidio è pronto a proiettarsi sul futuro con nuovi progetti e nuove sfide: “Sono destinato ad essere una trock star – continua l’autore di Gina va- , mi spiace se ho fatto preoccupare Vasco Rossi in seguito alla sfida che gli ho lanciato, spero non sia infastidito dalla mia ascesa. Sono sicuro che sente il mio fiato sul collo, ma la verità è che sono pronto a irrompere nel panorama musicale italiano e non solo grazie alle mie canzoni. Vincere Sanremo sarà il prossimo obiettivo, ma posso dare tanto al mondo della musica visto che sono un cantautore serio e innovativo”.

Così a grande richiesta la trock star italiana è pronta a lanciarsi a breve con un nuovo singolo: “Cercherò di accontentare il pubblico, e per questo il 1 agosto uscirà un nuovo video che oggi è in fase di preparazione. Posso dire solo a Vasco di non impensierirsi troppo fin da subito: questo è solo l’inizio, spero sia pronto a lasciare campo a me che sono la star musicale del futuro”. Intanto la Demento Recorz, etichetta indipendente fondata insieme a Domenico Verdose e Daniele Magalli, è a lavoro e continua con le produzioni del nuovo genere musicale nato dal comico della famiglia Made in Sud che ora ha abbandonato ufficialmente la via del cabaret per quella della musica.

Nel frattempo qualcuno lo ha definito megalomane, altri provano a sminuirlo parlando di semplice musica demenziale. La realtà però è che Gino Fastidio piace e ha grandi cose in mente per l’avvenire. “Ormai è partito come un treno in corsa, e noi non possiamo che seguirlo e acclamarlo ad ogni stazione”, commentano i suoi fan. “Tu sei più forte di tutti. Tu sì o gasss”, scrive anche Nino D’Angelo su Instagram.

Tanti lo applaudono e fra le tante cose si annuncia ospite il prossimo mercoledì anche a Delietta Gol, programma sportivo sul Napoli in onda su Sky e in chiaro sulle reti Tele A per deliziare anche gli appassionati di calcio con la sua musica: “So che anche tanti calciatori e grandi uomini di sport mi seguono e cantano le mie canzoni. Sono felice che anche loro apprezzino la musica trock. Per me che sono un grande tifoso del Napoli sapere che anche i giocatori mi ascoltano mi rende orgoglioso”, commenta. E mentre le sue canzoni fanno il giro del web, sono davvero tante le dediche da parte di fan e personaggi noti per un cantautore certamente fuori dal comune. Ma forse sarà proprio questo il segreto del suo successo.

giovedì 16 luglio 2020

Il prepartita di Delia Paciello, una ventata di freschezza per l’informazione sportiva con Delietta Gol

luglio 16, 2020

Delia Paciello dà un calcio alla monotonia e alla standardizzazione dei programmi sportivi con un mood nuovo, solare e genuino sempre più apprezzato dal pubblico. Empatica e travolgente nella sua conduzione di Delietta Gol, la giornalista napoletana ospita sempre figure rilevanti del mondo calcistico ma anche artisti specializzati nel sorriso: è questo lo stile dei suoi programmi. Non manca di certo l’allegria accompagnata da ritmi veloci, domande pungenti e approfondimenti sui temi del momento.

È ufficialmente lei la regina delle tivù campane e con la sua simpatia, bellezza e professionalità ha conquistato i telespettatori negli ultimi anni. Nel suo appuntamento del mercoledì si è ormai specializzata nel prepartita visto il nuovo turno infrasettimanale della Serie A post lockdown con i suoi simpatici collegamenti dal campo curati dal noto artista Lino D’Angiò, maestro delle imitazioni. Uno staff vincente scelto dalla conduttrice, che dirige con maestria il format grazie al contributo dei suoi ospiti annoverati fra tecnici, ex allenatori e giornalisti del settore.

Ma la sua fantasia ha portato anche a curiose rubriche, che hanno certamente catturato l’attenzione dei telespettatori come le Notizie da Gugol a cura dell’attore Flavio Berti, una vera e propria scoperta televisiva visto il suo approccio certamente unico alla telecamera e ai divertenti teatrini creati con D’Angiò.

Argomenti che toccano il calciomercato con preziose interviste ad agenti e ai veri protagonisti, ma anche le ultime dal campo e i maggiori temi della settimana calcistica nella trasmissione certamente più fresca del panorama campano e non solo. E così in tanti si sono affezionati all’appuntamento del mercoledì con Delietta Gol. Ma non è l’unico appuntamento con la Paciello, reduce anche da un programma di attualità in onda per 8 puntate su Canale Italia. Ora le sue avventure proseguono anche in radio il venerdì mattina a partire dalle 11 su Radio Amore insieme a Lello Delgro e ai loro ospiti. Mentre si preannunciano nuovi progetti. Aspettando di scoprire cosa bolle in pentola, non ci resta che seguirla.

Calcio e stadi vuoti, Spadafora: "Speriamo di riaprire ai tifosi da settembre"

luglio 16, 2020


Il calcio è ripartito, la Serie A avanza, ma in uno strano contesto senza tifosi. Manca l'anima dello sport più seguito in Italia, e l'argomento è molto sentito dai numerosissimi appassionati. Proprio per questo il ministro per le Politiche giovanili e lo Sport Vincenzo Spadafora è intervenuto sul tema della possibile riapertura degli stadi alle tifoserie durante il question time al Senato:
"Per la riapertura degli stadi si ritiene di dover continuare su quella linea di prudenza che è stata seguita finora e stiamo lavorando in maniera forte con Federazione e Lega perché a settembre alla partenza del nuovo campionato ci sia modo di riaprire gli impianti al pubblico.
Se è vero che all'interno degli stadi ci potrebbero essere le condizioni per il distanziamento di un numero ridotto di spettatori, viene però considerato molto rischioso l'afflusso di un numero importante di persone che vanno a dirigersi tutte insieme verso un unico luogo con mezzi autonomi o con il trasporto pubblico. Mancando ormai poco più di due settimane alla fine de campionato, sarebbe difficile per le leghe e per le società organizzare tutte le misure necessarie per garantire la sicurezza. Il mio impegno è che tutto possa essere attuato a partire dal mese di settembre".
La speranza dunque c'è affinché il prossimo campionato ricominci con il giusto piede, ossia con l'apertura ai tifosi. Sono numerose le proteste ma si spera torni tutto presto alla normalità, superando questo strano periodo e le sue ancor più strane conseguenze. Speriamo che il peggio dell'emergenza coronavirus sia passato, l'Italia vuole ripartire sul serio.