sabato 11 maggio 2019

Made in Sud festeggia i 50 anni di Nando Mormone alla Rotonda Belvedere

Una serata speciale alla Rotonda Belvedere a Napoli, raffinata location sul che si affaccia sul mare scelta per i 50 anni di Nando Mormone, il papà di Made in Sud: fra sorrisi ed emozioni insieme al suo staff e a tanti amici festeggia mezzo secolo e anche il grande successo della nuova edizione del programma televisivo in onda su Raidue, in attesa dell’ultima puntata prevista lunedì 13 maggio alle 21.20.

Ilarità, buona musica e una cena a base di pesce all’evento attentamente organizzato da event maker d'esperienza che gestiscono tra l’altro anche il teatro Tam dove si svolge il laboratorio teatrale di Made in Sud. Oltre ai nomi storici del programma, fra cui Fatima Trotta, Peppe Laurato, Rosaria Miele, Antonio D’Ausilio, Enzo e Sal, Mariano Bruno, Ciro Giustiniani, Antonio Giuliani, Francesco Albanese, Mino Abacuccio, le Sex and the Sud, Gino Fastidio, Enzo Fischetti, I ditelo voi, i Sud 58, Frank Carpentieri, Ettore Massa, Paolo Caiazzo, Maria Bolignano, Simone Schettino e alle new entry come Francesco Paolantoni e Peppe Iodice, ma anche Rossana Roxy, Tommy Terrafino e i giovanissimi Radio Rocket, Manuel & Luca e agli autori e collaboratori, non sono mancati amici dal mondo della musica come Sal Da Vinci, Ivan Granatino, Franco Ricciardi, Eduardo Bennato, che hanno dato spettacolo con le loro performance. Presenti numerosi vip, imprenditori, gli storici collaboratori e autori del format televisivo come Paolo Mariconda, il regista Sergio Colabona nonché il socio Mario Esposito.

Divertimento e risate a crepapelle con Peppe Iodice nei panni di un cubista e canzoni urlate a squarcia gola dagli attori. Ma anche momenti di commozione: «Sono emozionato e contento di avere tutti voi accanto. Per me questi 50 anni rappresentano già due vite», ha commentato Nando Mormone nel discorso di ringraziamento. «È un momento particolare, si festeggia anche l’ultima puntata di Made in Sud e i grandi ascolti grazie ad un gruppo speciale e all’affetto di tanti amici».